Laboratorio della Gioia

A Bologna, due pomeriggi a settimana, offriamo agli amici con disabilità e ai giovani, un luogo e uno  spazio dove incontrarsi, per condividere qualche ora nella gioia, approfondendo l’amicizia attraverso attività ricreative e ludiche (laboratori manuali, teatrali, giochi, gite e visite).

Il Laboratorio della Gioia ha realizzato quest’anno un progetto dal titolo “ARTEOLTRE-Arte e Musica senza barriere”. Dal mese di marzo al mese di maggio, in collaborazione col Carcere minorile del Pratello e Antoniano-Insieme, si è sviluppato un percorso di 10 incontri di musico-terapia e 10 incontri di arte-terapia, nel quale sono state coinvolte persone in situazione di disabilità, giovani volontari e giovani in messa alla prova del carcere minorile di Bologna.

Il progetto è stato di forte impatto dal punto di vista dell’integrazione tra persone di diversa condizione fisica e psicologica e, attraverso il canale privilegiato della musica e dell’arte, è stata realizzata una mostra artistica e un concerto musicale presentati domenica 5 giugno, nell’ambito della festa del Villaggio senza barriere.

Il valore aggiunto, oltre alla valenza terapeutica per i partecipanti, è stato l’interessante scambio tra le diverse situazione di vita, che ha visto tutti i partecipanti, una trentina circa, mettersi alla pari e a servizio gli uni degli altri.

 

Siamo grati alla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna che, con il contributo economico devoluto alla Fondazione Don Mario Campidori, ha favorito l’ampliamento con contenuti e valori aggiunti delle attività realizzate nel Laboratorio della Gioia, iniziativa volta a valorizzare la ferialità delle persone in situazione di disabilità e non, per vivere sempre al meglio nella Simpatia e nell’Amicizia.

www.fondazionedelmonte.it

FM QA-RA 4C_JPG